Si prende un telaio agile e tecnicamente avanzato e si monta un motore con una potenza e una coppia ai vertici della sua classe. Poi si aggiungono i migliori componenti per assicurare che il nuovo 4 tempi mantenga il vantaggio sulla concorrenza. Il risultato è una dual sport READY TO RACE per i semplici amanti dell’avventura, ma capace di soddisfare anche i professionisti. Gli avversari sono avvisati.

 

Motore

Il motore leggero e compatto della KTM 250 EXC-F eroga una potenza e una coppia ai vertici della sua classe a qualsiasi regime. L’architettura, con la configurazione dell’albero ottimizzata, garantisce un’eccellente centralizzazione delle masse e un’agevole guidabilità, a fronte di un peso di appena 27,6 kg. Persino con l’integrazione di un comodo motorino d’avviamento elettrico. La curva di potenza si mantiene costante e robusta a tutti i regimi di rotazione, tanto da farti desiderare un’altra marcia quando tocca i 12.800 giri/min. Tutto ciò fa della nuova KTM 250 EXC-F una moto ambita sia dai motociclisti amatoriali che dai professionisti all’apice delle loro capacità. È omologato Euro IV. La natura ti ringrazierà.

 

Cambio

Il motore è dotato di un preciso cambio enduro a 6 marce, che si rivela solido grazie al rivestimento a basso attrito della forcella cambio. La leva del cambio, che adotta l’avanzato design “No Dirt”, impedisce a fango o sporco di accumularsi nello snodo per procedere senza problemi. Tutti i motori a 4 tempi KTM sono dotati di un sensore di rapporto che sincronizza la curva di potenza a ciascuna marcia. Nel MY 2018, l’albero di trasmissione presenta un nuovo cuscinetto C4 con un maggiore gioco, che si traduce in affidabilità anche nelle condizioni più estreme. Immagina di guidare in stile GP. Con la sabbia fino al ginocchio.

 

Sistema di gestione motore

L’avanzato sistema di gestione del motore Keihin con iniezione elettronica è dotato di un corpo farfallato da 42 mm. Grazie all’originale posizione della valvola d’iniezione, la risposta del motore ridefinisce totalmente il significato dell’aggettivo “istantanea”. Circuiti separati per avviamento a freddo e minimo semplificano le regolazioni sul posto. Quando il motore si è scaldato, spingere indietro la manopola del gas e la modalità di avviamento a freddo si disinserirà.

 

 

Motorino d’avviamento elettrico

La KTM 250 EXC-F è dotata di serie di un esclusivo motorino d’avviamento elettrico, un evidente vantaggio soprattutto nei momenti cruciali della battaglia. Un robusto motorino di avviamento realizzato da Mitsuba avvierà ogni volta la tua moto semplicemente premendo un pulsante. Anche in condizioni estreme, grazie all’o-ring più resistente alle alte temperature.

 

Testa cilindro

Il cuore pulsante del motore DOHC compatto è la testa cilindro di ultima generazione. Presenta due alberi a camme in testa con bilanciere a dito antiattrito provvisti di rivestimento in DLC duro. Quattro valvole ultraleggere in titanio e i condotti ad alto flusso massimizzano la portata dei gas per garantire una fascia di potenza ottimale e impressionante a qualsiasi regime, fino al notevole limite dei 12.800 giri. Due staffe laterali permettono di fissare il motore al telaio in modo efficace e riducono le vibrazioni.

 

Albero a gomiti

L’albero a gomiti della KTM 250 EXC-F utilizza una biella più corta, rendendo complessivamente il motore più compatto e leggero, con una brillante erogazione di potenza. L’albero a gomiti monta un cuscinetto di biella costituito da una bronzina a due semigusci inseriti a pressione, che girano direttamente sul perno di biella. Questa costruzione è un presupposto fondamentale per raggiungere il regime estremamente elevato e l’impareggiabile potenza di punta del motore da 250 cm³, incrementando allo stesso tempo la durata del motore con lunghi intervalli di manutenzione per l’albero a gomiti.

 

Carter e coperchi del motore

Il design dei carter motore pressofusi rende possibile una configurazione dell’albero centralizzata, spostando l’albero a gomiti vicino al baricentro della moto. Tutto a favore della centralizzazione delle masse! I coperchi del motore presentano una superficie dalla struttura avanzata in grado di ridurre l’usura provocata dallo sfregamento degli stivali del pilota.

 

 

Frizione

La KTM 250 EXC-F utilizza la frizione DDS (Damped Diaphragm Steel) sviluppata da KTM con campana d’acciaio antiusura, dischi frizione estremamente resistenti alle alte temperature e nuove camicie in acciaio nitrato. Questo design intelligente è contraddistinto da una molla a diaframma al posto delle tradizionali molle elicoidali, semplificando notevolmente l’operazione di azionamento della frizione. La molla a diaframma lascia inoltre lo spazio sufficiente per integrare un sistema di smorzamento all’interno del mozzo della frizione, a garanzia della durevolezza e di una buona trazione. Questa frizione idraulica Brembo assicura facilità di azionamento e controllo preciso.

 

Telaio

Il telaio in acciaio al cromo-molibdeno leggero e high-tech garantisce grande maneggevolezza, facilità di guida, comportamento preciso in curva ed eccellente stabilità. Abbina inoltre la massima rigidità longitudinale ad una rigidità torsionale ottimizzata. Ne consegue un migliore assorbimento dell’energia creata dalle sospensioni anteriori e posteriori che dissipa in modo ottimale salti e affondi. In breve, più comfort e meno fatica per il pilota. Le leggere flange laterali per l’attacco del motore (il collegamento tra la testa cilindro e il telaio) contribuiscono a ridurre il livello di vibrazioni. Due inserti filettati nei tubi inferiori della culla consentono di fissare saldamente un paramotore opzionale. Gli ingegneri sono riusciti a ottenere questi risultati pur alleggerendo il telaio di oltre un chilogrammo rispetto al concorrente più leggero sul mercato. Inoltre, la manutenzione e gli interventi sono più semplici e lo spazio per il serbatoio e altri componenti è più ampio. La moto presenta anche un telaietto posteriore extra leggero in profilati in alluminio stabili, che fermano l’ago della bilancia sotto i 900 g.

 

Freni

Impossibile avere una frenata più decisa, migliore, più rapida o più forte. I pistoncini Brembo high-tech sono abbinati a dischi freno Wave leggeri. Il tubo flessibile del freno anteriore in acciaio vanta un’efficiente protezione ed è presente un canale integrato per il cavo del tachimetro. Prima li superi in velocità, poi in frenata.

 

 

 

Piastra della forcella

Le EXC-F sono dotate di piastra forcella forgiata con un offset di 22 mm, per assicurare una presa sicura della forcella e una guidabilità precisa. Il manubrio può essere spostato in avanti e indietro in 4 posizioni, quindi la EXC-F ti calzerà a pennello come i tuoi guanti preferiti.

 

 

 

 

Sospensione anteriore

La forcella a steli rovesciati WP Xplor 48 sdoppiata è stata sviluppata da WP in stretta collaborazione con KTM. È dotata di molle in entrambe le gambe, ciascuna delle quali ha però una diversa funzione: lo smorzamento in compressione viene regolato sul lato sinistro, mentre l’estensione sul lato destro. La forcella può essere facilmente regolata in compressione ed estensione tramite la ghiera posta in cima a ciascun lato. I nuovi foderi e le regolazioni rinnovate assicurano una maggiore sensibilità e un migliore smorzamento a fronte di un peso ridotto. Inoltre, un sistema idraulico sigillato garantisce un’eccellente resistenza all’affondamento. Grazie a materiali di alta qualità e a un modernissimo processo di produzione, la nuova forcella Xplor 48, con un’escursione di circa 300 mm, si caratterizza per una risposta e uno smorzamento eccellenti. È possibile montare un comodo regolatore del precarico che permette un’impostazione semplice del precarico della molla in tre posizioni senza l’ausilio di alcun attrezzo (standard, +3 mm, +6 mm).

 

Pedane

Le sofisticate pedane con soluzione “No Dirt” impediscono il bloccaggio dello snodo anche quando si è impantanati in solchi profondi. Le pedane dei modelli EXC sono posizionate 6 mm più in alto rispetto ai modelli SX, a tutto vantaggio di una maggiore luce a terra. Ma sono intercambiabili a piacimento.

 

 

Sospensione posteriore

Il PDS è una sorta di tratto distintivo di KTM e prevede che l’ammortizzatore sia collegato direttamente al lato superiore del forcellone. Questo assetto vanta la migliore geometria di montaggio possibile e assicura un ottimo smorzamento progressivo. L’ammortizzatore è montato vicino alla linea di mezzeria, il che significa pesi quasi simmetrici per il forcellone e il telaio e più spazio per l’impianto di scarico. Un secondo pistone lavora in abbinamento a una coppa chiusa (invece che un ago) verso la fine della corsa e viene sostenuto da una molla progressiva per offrire un’eccezionale resistenza all’affondamento. Vari componenti anodizzati e lavorati a macchina insieme a un’inconfondibile finitura in colore WP ne fanno un pregiato prodotto di fascia alta, rispetto agli ammortizzatori meno rifiniti della concorrenza.

 

Forcellone

Questo forcellone all’avanguardia consente un posizionamento ottimizzato dell’ammortizzatore PDS, che fornisce così un’azione di ammortizzazione progressiva ancora migliore. Inoltre, la realizzazione in alluminio pressofuso garantisce un peso inferiore e una flessione ottimale. Il processo di fusione monoblocco elimina anche qualsiasi problema di disomogeneità ed eventuali punti deboli.

 

Cassa filtro

Il design della cassa filtro garantisce sia una protezione ottimale del filtro dell’aria dallo sporco sia il massimo passaggio di aria in modo silenzioso. Il grande filtro Twin Air è montato in una gabbia rigida che, contemporaneamente, tiene il sistema in posizione. Il suo design è talmente semplice che puoi montare un filtro nuovo anche a occhi chiusi, in pochi secondi e senza nessun attrezzo.

 

Ruote

Le ruote delle EXC-F hanno mozzi leggeri lavorati a CNC e cerchi Giant di fascia alta che garantiscono la massima stabilità con il minimo peso. Le ruote montano gli pneumatici Maxxis, perfetti per avere prestazioni impeccabili nell’offroad e stabilità su strada.

 

 

 

Serbatoio

Il serbatoio in polietilene leggero ha una capienza di 8,5 litri. Grazie alla plastica trasparente, il carburante rimasto può essere controllato a colpo d’occhio. Premendo il pulsante di sblocco arancione al centro del tappo serbatoio, il meccanismo a baionetta rende il rifornimento questione di attimi. È dotato di un sistema di pompa del carburante integrato e di un trasduttore del livello di carburante. Inoltre, la tubazione del carburante ha un attacco a 90° al serbatoio per una migliore protezione da eventuali danni.

 

 

Impianto di scarico

I limiti di rumorosità sono una vera sfida per tutti i costruttori. KTM ha dunque profuso un notevole impegno nello sviluppo dei suoi impianti di scarico. Tutte le 4 tempi sono dotate di un silenziatore corto in alluminio di fascia alta, montato quanto più vicino possibile al motore. Ciò significa più potenza, più centralizzazione delle masse e migliore guidabilità. Il design interno all’avanguardia riduce il rumore abbastanza da rientrare comodamente nei limiti imposti, pur garantendo la risposta del motore e le prestazioni che ci si aspetta da una KTM.

 

TumblrLinkedInRedditStumbleUpon