La 250 SX-F trionfa nel Campionato Mondiale MX2 da diversi anni e aggiunge un secondo Campionato AMA di Supercross Lites nella sua affollata vetrina dei trofei. Ma la cosa non sorprende. La riuscita combinazione di un motore potente e brillante con un telaio leggero e agile è destinata a far salire la 250 SX-F su un podio dopo l’altro.

 

MOTORE

Il motore della 250 SX-F è rinomato nei paddock MX2 per la sua potenza e robustezza. Balza in un lampo al limite dei 14.000 giri, ma non lesina coppia e potenza in abbondanza a qualsiasi regime. La sua architettura compatta contribuisce alla centralizzazione delle masse, il che aumenta la guidabilità della moto. Con un peso di soli 26,1 kg. Incluso il vantaggiosissimo avviamento elettrico. Davide e Golia.

 

 

 

SISTEMA DI GESTIONE MOTORE

L’avanzato sistema di gestione del motore Keihin con iniezione elettronica è dotato di un corpo farfallato da 44 mm. Grazie all’originale posizione dell’iniettore, la risposta del motore è istantanea. E per rendere la vita ancora più facile, non mancano sistemi separati per l’avviamento a freddo e la regolazione del minimo. La leggera ECU offre un esclusivo sistema di controllo per trazione e partenza, in grado di rispondere in modo fulmineo quando si abbassa il cancello di partenza e di massimizzare la trazione alle diverse mappature che si sincronizzano con la marcia inserita. Come se non bastasse, il pilota può scatenare ancora più potenza agendo sul selettore a manubrio delle mappature.

 

 

TESTA CILINDRO

Il cuore pulsante del compatto motore DOHC è l’ultramoderna testa cilindro con due alberi a camme in testa. Monta due alberi a camme in testa che azionano le valvole in titanio tramite bilancieri a dito superleggeri e rivestiti in duro DLC. Le nuove staffe laterali (ora di alluminio, invece che in acciaio) permettono di fissare il motore al telaio in modo efficiente e riducono il peso di qualche altro centinaio di grammi.

 

AVVIAMENTO ELETTRICO

La 250 SX-F è dotata di serie di un esclusivo avviamento elettrico, un evidente vantaggio soprattutto nei momenti clou della battaglia. Un robusto motorino di avviamento realizzato da Mitsuba, oltre a un affidabile pignone, avvierà il motore sempre e infaticabilmente alla semplice pressione del pulsante.

 

 

CILINDRO E PISTONE

All’interno del corto cilindro, con un alesaggio di 78 mm, lavora un pistone di tipo box-in-box realizzato da CP. La geometria della testa del pistone è stata studiata per adattarsi perfettamente all’elevata compressione della camera di scoppio (14:1), dove spiccano la sua rigida struttura e il peso contenuto. Grazie alle ridotte masse oscillanti, il motore è tanto vivace quanto potente.

 

 

ALBERO MOTORE

La 250 SX-F vanta un rigido albero motore, con un cuscinetto di biella costituito da due semigusci inseriti a pressione che ruotano direttamente sul perno di biella. Questa costruzione è un presupposto fondamentale per raggiungere il regime estremamente elevato e la straordinaria potenza di punta del motore da 250 cm3. Questa soluzione aumenta la durata del motore e allunga gli intervalli di manutenzione dell’albero motore, un grande vantaggio per il cliente in termini di tempo, costi e fatica.

 

CARTER MOTORE E COPERCHI

Il disegno del carter motore pressofuso riduce il peso al minimo e permette il posizionamento molto centralizzato dell’albero. In tal modo il motore è più corto e compatto e contribuisce alla centralizzazione delle masse. Anche i coperchi del motore hanno una struttura della superficie solida che riduce l’usura provocata dallo sfregamento degli stivali del pilota. Brillante.

 

 

FRIZIONE

La frizione CSS (Coil Spring Steel) estremamente compatta è provvista di una campana in acciaio antiusura con sette dischi altamente resistenti alle alte temperature grazie ai loro dischi portanti in acciaio. Il sistema idraulico Brembo garantisce una modulazione perfetta della frizione.

 

 

AIRBOX

Il nuovo design dell’airbox garantisce sia una protezione ottimale del filtro dell’aria dallo sporco sia il massimo passaggio di aria. Il grande filtro Twin-Air è montato in una gabbia rigida che, contemporaneamente, tiene il sistema in posizione. Il suo design è talmente semplice che si potrebbe montare un filtro nuovo anche a occhi chiusi. Senza attrezzi. In pochi secondi.

 

 

FORCELLONE

La realizzazione in alluminio pressofuso garantisce riduzione di peso e flessione ottimale. Il processo di fusione monoblocco elimina qualsiasi problema di disomogeneità e dei punti deboli insiti nei processi di saldatura. Oltre ad offrire un aspetto più piacevole.

 

RUOTE

Le ruote KTM hanno mozzi leggeri lavorati a CNC e cerchi Excel di fascia alta che garantiscono la massima stabilità con il minimo peso. Queste ruote calzano pneumatici di ultima generazione Dunlop Geomax MX 3S. Oggi sono più larghi al posteriore (110/90-19 invece di 100/90-19). La moto gode inoltre di un rapporto di trasmissione secondaria ottimizzato (14/51 invece che 13/50).

 

 

 

TELAIO

Il telaio in acciaio al cromo-molibdeno leggero e high-tech garantisce una grande maneggevolezza, una guidabilità in scioltezza, un comportamento preciso in curva e un’eccellente stabilità. Abbina inoltre la massima rigidità longitudinale ad una rigidità torsionale ottimizzata. Ne consegue un migliore assorbimento dell’energia creata dalle sospensioni anteriori e posteriori che dissipa in modo ottimale salti e affondi. In breve, più comfort e meno fatica per il pilota. Le leggere flange laterali in alluminio per l’attacco del motore (il collegamento tra la testa cilindro e il telaio) contribuiscono alla precisione di guida in curva e a ridurre il livello di vibrazioni. Gli ingegneri sono riusciti a ottenere questi risultati pur alleggerendo il telaio di oltre un chilogrammo rispetto al migliore concorrente sul mercato. Inoltre, la manutenzione e gli interventi sono più semplici e lo spazio più generoso per il serbatoio e altri componenti. La moto presenta anche un telaietto posteriore extra leggero in profilati in alluminio stabili, che fermano l’ago della bilancia sotto i 900 g.

 

 

MANUBRIO

Gli ingegneri KTM indubbiamente sanno come trattare i manubri. Questo manubrio rastremato, realizzato da NEKEN in alluminio ad alta resistenza, è montato su supporti ammortizzati in gomma ed è regolabile su due posizioni. A partire dal modello MY2017, i cavallotti manubrio inferiori sono separati mentre sul lato superiore un fissaggio a ponte di nuova concezione garantisce una maggiore rigidità torsionale. In tal modo è anche molto facile sostituire il manubrio nel caso di piegatura in caso di un malaugurato incidente. Sul lato destro, una manopola ODI vulcanizzata, mentre su quello sinistro è montata una comoda manopola ODI tipo lock-on con collarino di serraggio che evita l’uso di fili o colla.

 

PEDANE

Le sofisticate pedane con soluzione “No Dirt” impediscono il bloccaggio dello snodo anche quando si è impantanati in solchi profondi. Preferisci una posizione di guida più rialzata? Basta montare le pedane dei modelli MY2017 EXC che sono di 6 mm più alte delle versioni SX.

 

IMPIANTO DI SCARICO

I limiti di rumorosità imposti dalla FIM sono una vera sfida per tutti i costruttori. KTM ha dunque profuso un notevole impegno nello sviluppo dei suoi sistemi di scarico. Tutti i 4 tempi sono dotati di collettori di scarico con caratteristiche standard esclusive; una piccola camera di risonanza supplementare collegata al tubo. A completamento, un silenziatore più corto, montato quanto più vicino possibile al motore. Sai bene cosa significa: più centralizzazione delle masse, migliore guidabilità. Il disegno interno avanzato riduce il rumore abbastanza da rientrare comodamente nei limiti FIM (112 dB(A) a 2 metri max.), pur trasmettendo una sensazione da pelle d’oca.

 

SERBATOIO

Un serbatoio in polietilene leggero da 7,0 litri. Il tappo del serbatoio con filettatura interna rende la chiusura semplice e affidabile.

 

 

 

SELLA

Questa resistente sella, personalizzata per i piloti più veloci del mondo, è molto confortevole. Per i modelli MY2017, una nuova fodera vizia il pilota trasmettendogli le reazioni della moto e offrendogli un ottimo grip.

 

AMMORTIZZATORE

L’ammortizzatore WP è stato sviluppato con in mente l’architettura di tutto il telaio e del forcellone, nonché il leveraggio posteriore e le forcelle anteriori WP AER 48. È costituito da componenti lavorati a macchina, neri anodizzati. Un prodotto di fascia alta rispetto ai serbatoi più grezzi. Un nuovo setting e una molla più morbida si abbinano perfettamente alla rivisitata ciclistica anteriore. Gli sgargianti colori WP inoltre fanno capire a tutti che in fatto di forcelle non ti accontenti facilmente.

 

 

 

 

 

 

FORCELLE

La forcella superleggera WP AER 48 da 48 mm USD pneumatica è stata sviluppata da WP in stretta collaborazione con KTM ed è dotata di funzioni separate per ogni gamba. Le funzioni di smorzamento si trovano sul lato destro, mentre la molla ad aria è situata a sinistra. La gamba sinistra è dotata di un sistema a due camere con cartuccia dell’aria incapsulata per impedire eventuali perdite di pressione. Nell’eventualità che la tenuta esterna iniziasse a perdere, la pressione della cartuccia interna manterrebbe la moto nella giusta posizione. La molla ad aria può essere regolata in modo semplice in funzione del peso del pilota attraverso una singola valvola. Non sono richiesti attrezzi speciali; la pompa in dotazione è perfettamente idonea allo scopo. La gamba destra della forcella integra una cartuccia di smorzamento per soddisfare qualsiasi esigenza. Lo smorzamento può essere regolato per le condizioni della pista o in base alle preferenze del pilota semplicemente registrando una ghiera (compressione in alto, estensione in basso, ciascuna con 30 clic). Per i modelli MY2017, l’AER 48 sarà dotata di un fodero ridisegnato con caratteristiche di flessione migliorate, scorrimento più fluido e attrito inferiore. Inoltre il peso è stato ridotto di 265 g. Così come escono dal concessionario, queste forcelle sono più confortevoli e sensibili che mai. Ma se vuoi puoi spremerle ancora di più.

 

 

FRENI

Impossibile avere una frenata più decisa, migliore, più rapida o più forte. Queste creazioni Brembo high-tech sono abbinate a dischi Wave leggeri prodotti da Galfer. Per i modelli MY2017, il freno posteriore ora dispone di un pedale di 10 mm più lungo che aziona nuove pastiglie meno aggressive.

 

 

PIASTRA FORCELLA

Le pregiate piastre forcella fresate a CNC sono da anni un marchio di fabbrica di KTM. Assicurano una guidabilità precisa, supportando attivamente le caratteristiche di flessibilità e quindi la risposta delle forcelle. Per i modelli MY2017, la piastra forcella superiore è stata ridisegnata espressamente per i nuovi tubi. I cavallotti attacco manubrio con inserti in gomma antivibrazioni sono stati anch’essi rivisitati e i morsetti inferiori sono ora separati, mentre la parte superiore del cavallotto garantisce più rigidità torsionale e può essere facilmente sostituita se si dovesse piegare a causa di una caduta. Inoltre, sul cavallotto superiore è stato inserito un contaore che aiuterà il pilota a ricordare quando è tempo di passare in officina. O magari quando è il momento di concedersi una bevanda rinfrescante.

 

 

SELETTORE MAPPATURA A MANUBRIO

Tutti i 4 tempi sono dotati di un nuovo sofisticato selettore di mappature multifunzione montato sul manubrio che permette l’attivazione di tre impostazioni:·        Attivazione del controllo di trazione·        Attivazione del launch control·        Selezione di una curva di potenza alternativa (Standard o Advanced),Il controllo di trazione è una caratteristica esclusiva che nessun’altra moto concorrente offre al momento. Garantisce una trazione più efficiente e un miglior controllo della moto in fase di accelerazione. Sarà particolarmente apprezzato nelle giornate piovose. Premi il pulsante e domina la strada. Tramite questo selettore di mappature, il pilota può anche attivare il launch control che garantisce partenze più efficienti quando si abbassa il cancello e ti proietta subito in testa al gruppo. Come? Semplicemente riduce il numero massimo di giri del motore per i primi attimi della partenza per garantirti un miglior controllo. Quando il motore è al minimo, premi entrambi i pulsanti e la spia di controllo EFI montata sopra la piastra forcella ti segnalerà che la… bomba è innescata. Inoltre, il selettore delle mappature offre al pilota l’opportunità di selezionarne una ancora più performante di quella standard. Ti piace l’idea di un pulsante stile “TURBO ON”?

 

 

BATTERIA E CABLAGGIO

Tutti i motori SX-F montano il collaudato avviamento elettrico – una caratteristica esclusiva di KTM e un grande vantaggio nelle gare di motocross a qualsiasi livello. Una compatta e leggerissima batteria agli ioni di litio di soli 495 g, eroga energia al motorino e contribuisce alla leggerezza della moto. Batteria e cablaggio sono raccolti in un vano sopra l’airbox, per permettere al meccanico di rimuovere il telaietto posteriore senza essere ostacolato dalla parte elettrica. Perché un meccanico felice è anche un bravo meccanico.

 

AVVIAMENTO ELETTRICO

Come tutte le KTM a 4 tempi, la 250 SX-F si mette in moto con la pressione di un pulsante: un vantaggio senza eguali quando… si va di fretta.

 

 

SOVRASTRUTTURA

La divisione R&D di KTM, Kiska Design e tutti i piloti della nostra fabbrica hanno partecipato alla definizione della forma. Il loro obiettivo: un’armonia completa tra pilota e moto. E così è stato. Ergonomia e punti di contatto perfetti, massima libertà di movimento, sella ribassata e un piacevole comfort, specie nella parte posteriore. Le strutture I-beam dei parafanghi anteriore e posteriore esemplificano in modo eccellente questo design intelligente, garantendo la massima stabilità e un peso contenuto grazie a una realizzazione e a un montaggio ben studiati. Vantaggio: rimangono puliti più a lungo.

 

GRAFICHE

Un nuovo kit personalizzato, per centauri speciali. Perché in questo sport, i campioni meritano riconoscibilità malgrado il fango.

 

 

TumblrLinkedInRedditStumbleUpon