La Dakar 2021 contro il virus
ferree misure di sicurezza per poter partire in sicurezza. Misure che vanno dai test ben prima di partire, in sostanza, si vuole creare una ‘bolla’, come sta succedendo sempre più frequentemente in altri sport. Saranno circa 2400 le persone al seguito per questo evento, tutte costantemente controllate, con l’obbligo di mascherina e la giusta distanza tra ‘team’. Regole che potranno subire cambiamenti a seconda dell’evoluzione della situazione, ma che dovranno essere sempre seguite alla lettera. Al mancato rispetto può seguire un ammonimento, ma se recidivi può portare anche all’esclusione dalla competizione, inoltre per tutti i partecipanti l’obbligo di vaccinarsi contro l’influenza. Il gruppo DAKAR sarà costretto a partecipare vivendo in una bolla di protezione eliminando contatti esterni e rapporti sociali, una gara già dura e impegnativa lo sarà ancora di più convivendo con la pandemia. Un evento mondiale che sarà raccontato da media, social e APP. Il percorso sarà un grande anello in ARABIA SAUDITA partenza il 3 gennaio JEDDAH per poi finire il 15 gennaio sempre a JEDDAH. Il percorso quasi completamente nuovo per il 99%, non mancheranno durissime prove senza assistenza.

1_mappa dakar

38_AL1R1898-0002-kejB-U3090153579032US-593x443@Corriere-Web-Sezioni

B_dakar-2020-foto-tappa-7-2

BANNER-DAKAR

Barreda-Dakar-2020-666x443

ENDUROACTION-25-1-scaled-930x530_c

http---media.motoblog.it-6-6b6-nicola-dutto-dakar-2019-1

tacita-merzuga-rally

Share